Tardioli e Mariano non si fidano “Bravi noi domenica, ma in gara 2 ci sarà da soffrire”

tardioli e la squadra

“Siamo contenti del risultato e di come abbiamo giocato, ma questo è solo un primo passo. Da domattina si apre un nuovo capitolo e mi aspetto, in gara 2, una Castellana Grotte disposta al tutto per tutto”. Così parlava Francesco Tardioli domenica sera, non prima però di aver fatto i complimenti ai suoi ragazzi per la prestazione maiuscola in gara 1: “I ragazzi hanno interpretato la gara nel modo giusto, non hanno mai mollato. Nel primo set, in cui Castellana tirava veramente forte, hanno mantenuto la calma e lavorato una palla alla volta, questo è sintomatico di una squadra compatta che ha le idee chiare su quello che c’è da fare in campo”.

E infatti i numeri della gara raccontano di una Monini Marconi solida e concreta, capace di migliorarsi ulteriormente nel fondamentale del servizio totalizzando 8 ace (ben 4 per Aguenier, e tutti in momenti cruciali) a fronte di soli 7 errori. Padura Diaz è stato il trascinatore dei suoi in attacco con 19 punti totali e uno stratosferico 69% di efficienza, in doppia cifra anche Mariano a quota 10, 7 i punti per Ottaviani che ci ha messo anche tanta ricezione di qualità. Il dato di squadra parla di un attacco al 54% e una ricezione positiva al 45%, Castellana Grotte ha chiuso invece al 45% in attacco e al 39% in ricezione. Differenza sostanziale anche nei break point: 25 per la Monini, 11 per la Materdomini.

Peccato che questi dati così positivi per gli oleari non contino già più nulla. Domani sera al Pala Grotte si ripartirà da zero a zero. I pugliesi dovranno fare loro la gara se vorranno riaprire la serie, ed è noto quanto sia difficile giocare sul loro taraflex. La Monini, dal canto suo, proverà a sfruttare il match point scendendo approcciando il match con lo stesso atteggiamento aggressivo tenuto in gara 1. Sarà il campo a decidere se questo basterà a chiudere i giochi o se sarà necessario tornare al Palarota per la “bella”.

In casa Monini Marconi nessuno vuole lasciarsi andare a pronostici, neanche l’MVP di domenica scorsa Romolo Mariano: “Abbiamo iniziato col piede giusto questi playoff esprimendo una buona pallavolo. Abbiamo tenuto bene le loro battute e giocato con pazienza palla su palla, tutto questo ha portato alla vittoria. Ma non abbiamo fatto ancora nulla, mercoledì ci sarà da soffrire perché ogni gara ha la sua storia”.

Domenica, dalle gradinate del Palarota, sono arrivati applausi convinti per l’atteggiamento di squadra della Monini Marconi, i ragazzi si sono gettati su qualsiasi pallone vagante rischiando anche di farsi male in un paio di occasioni. E’ forse questo il segreto delle ultime vittorie? “In realtà è da tempo che si stiamo lavorando – spiegava ancora Romolo -, ci aiutiamo come collettivo e questo è molto importante quando le partite diventano da dentro o fuori. I playoff rappresentano in nuovo campionato, è normale che scattino motivazioni particolari, noi venderemo cara la pelle sempre”.

A cominciare, ovviamente, da gara 2 dei quarti di finale in programma domani, mercoledì 10 aprile, al Pala Grotte di Castellana Grotte, con prima battuta alle 18.30. Il programma della Monini Marconi prevede allenamento tecnico martedì mattina, pranzo e partenza alla volta della Puglia. I tifosi potranno seguire il match in diretta streaming su Lega Volley Channel (piattaforma Sportube).

INTERVISTA TARDIOLI

INTERVISTA MARIANO

AZIONI SALIENTI