Staff sanitario Monini riparte dal fisioterapista Paolo Tempesta. Con lui anche un ortopedico

paolo-tempesta-2-800x500

Per affrontare un campionato lungo e faticoso come quello di A2 non servono solo giocatori di categoria, ma anche uno staff sanitario affidabile e competente pronto a prendersi cura degli atleti e, possibilmente, prevenire gli infortuni. Ecco perché la Monini Marconi si è mossa tempestivamente su questo fronte confermando a capo di questo gruppo Paolo Tempesta, fisioterapista di grande esperienza che per anni ha lavorato con le nazionali italiane di volley giovanili e seniores e che tra poche settimane partirà con la selezione juniores alla volta degli europei di categoria (a lui un grande in bocca al lupo da parte della società).

“Sono molto orgoglioso della fiducia da parte della società – racconta Paolo -, questa estate sarò al servizio della nazionale juniores ma una volta terminato l’impegno con loro la Monini Marconi diventerà la mia priorità. Ciò che mi sento di promettere è che cercheremo di fare quel piccolo salto di qualità che serve per raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Vanno in questo senso le conferme, nel suo gruppo di lavoro, di Emanuele Tempesta e Silvio Maria Gaudenzi e l’inserimento di un ortopedico, il dottor Alessandro Amanti, a lungo collaboratore di Tempesta e proveniente dalla scuola di Cerulli a Perugia, un esperto nel campo della traumatologia sportiva che potrà intervenire con la sua esperienza ogni qual volta ce ne sarà bisogno.

L’altro aspetto importante è la collaborazione con lo staff tecnico, e su questo Tempesta non ha dubbi: “Sin da quando Luca Monti si è insediato sulla panchina della Monini Marconi c’è stato grande feeling, sono molto felice di poter lavorare ancora a stretto contatto con lui perché quando staff sanitario e tecnico viaggiano sulla stessa lunghezza d’onda tutto diventa più facile”.

Non ha perso tempo il fisioterapista gialloblu che, nonostante l’impegno al suo studio e con la nazionale ha già preso contatti col preparatore atletico che sostituirà Carlo Sati – in partenza per la Russia dove ritroverà Boban Kovac – a Spoleto (e che la società annuncerà nei prossimi giorni). “Ci siamo già parlati e confrontati, incroceremo i rispettivi lavori per non trovarci impreparati su nessun fronte”.