Spoleto ha imboccato la strada giusta e vuole crescere ancora

gruppo

Il quarto successo consecutivo in campionato, la qualificazione alla Coppa Italia, lo spirito di squadra, la capacità di reagire alle difficoltà, gli innesti dalla panchina. Difficile dire quale aspetto sia più importante degli altri dopo il match contro Potenza Picena, quel che è certo è che la Monini Marconi sta percorrendo la strada giusta per tornare grande.

Vincere fa bene - “Stiamo migliorando nello stare in campo – commentava Luca Monti a caldo – siamo più grintosi e aggressivi al servizio. Oggi ho visto una squadra con grande voglia di afre risultato, anche dopo che nel secondo set ci siamo messi un po’ in difficoltà da soli”. Il coach è ancora restio a parlare di classifica, per lui ciò che conta è vedere la squadra crescere di gara in gara: “A me interessa vincere, perché vincere fa bene. Abbiamo un innesto importante (Fedrizzi, ndr) che deve essere di stimolo a tutti, e oggi non potevamo fare meglio di come abbiamo fatto”.

Esempio per tutti - Nella sua intervista Monti ha citato anche l’MVP di giornata Giuseppe Ottaviani, capace di infilare una serie di 7 battute consecutive che hanno stravolto l’inerzia del secondo set. “Ottaviani ha meritato al cento per cento il premio di MVP, è stato molto bravo a farsi trovare pronto quando abbiamo avuto bisogno di lui, questa è una caratteristica che vorrei diventasse tipica di questa squadra, oggi Otto è stato un esempio per tutti”.

“Otto da 10” – “In realtà mi era già capitato di fare serie in battuta così lunghe – dichiarava lo schiacciatore viterbese a fine gara – quest’anno però non ci ero ancora riuscito e sono davvero contento che sia capitato in un momento così importante della partita. Le quattro vittorie consecutive ci danno tanta fiducia, vogliamo arrivare in fondo ad ogni competizione. Peccato esserci qualificati in Coppa Italia da quarti del girone, ma anche se giocheremo contro una corazzata come Bergamo non dobbiamo avere paura di nessuno, siamo una squadra forte e anche oggi lo abbiamo dimostrato”.

I dati del match - Detto della super prestazione di Ottaviani, c’è anche molto altro da annotare della vittoria di ieri. Per esempio un Rosso da 15 punti col 62% in attacco, un Jonas Aguenier completamente ritrovato sia in attacco (75% di efficienza) che a muro (6 block per lui) e un Riccardo Costanzi che è entrato in campo da veterano nel secondo set e distribuito palloni perfetti a tutte le sue bocche da fuoco. In più la solita vena di Padura Diaz e i liberi che hanno blindato la seconda linea sia in ricezione che in difesa. C’è stato spazio anche per l’esordio assoluto in maglia gialloblu di Michele Fedrizzi, accolto dall’ovazione del pubblico quando si è avvicinato alla linea dei 9 metri.

Subito in campo - Sarà appunto la capolista del Girone Blu Olimpia Bergamo l’avversaria della Monini in Coppa Italia, gara secca di quarti di finale al Pala Norda vista la miglior classifica dei lombardi rispetto agli oleari. Prima però c’è un campionato che non si ferma, neanche per capodanno. La truppa di Luca Monti partirà sabato 29 alla volta di Alessano per la prima di ritorno del Girone Bianco. All’andata finì 3-1 per la Monini che faticò non poco a superare la resistenza dei Leoni azzurri. Lo schiacciatore brasiliano Kaio e l’opposto italo-nigeriano Onwelo sono gli attaccanti principali del team di coach Lorizio, che ieri è stato battuto e agganciato in classifica dalla BCC Leverano e sarà chiamato ad una prestazione importante per lasciare i bassifondi della classifica.

Date e orari - L’appuntamento è per domenica 30 dicembre alle 19 in diretta su Lega Volley Channel. Poi, sempre alle 19, Spoleto riabbraccerà il Palarota nel giorno della Befana per incontrare Roma in una gara valida per la seconda giornata di ritorno. La sfida di Coppa Italia a Bergamo andrà invece in scena mercoledì 16 gennaio alle 20.30.

INTERVISTA LUCA MONTI

INTERVISTA GIUSEPPE OTTAVIANI

AZIONI SALIENTI