Rotta su Gara 3, la Monini Marconi vuole la semifinale! Tardioli e LattanzI caricano l’ambiente

esultanza di gruppo

E’ il match più importante della stagione, almeno fino a questo momento. Quello che, in caso di esito positivo, qualificherebbe la Monini Marconi alle semifinali dei playoff promozione per il terzo campionato consecutivo. Avere la possibilità di giocare per questo traguardo è già un orgoglio, farlo nel proprio palasport di fronte ai propri tifosi un vantaggio che potrebbe risultare determinante. La sconfitta in gara 2 non ha minato le certezze di un gruppo che adesso sa quanto è forte e che vuole arrivare lontano, anche se l’ostacolo da superare non è certo agevole.

Ne è convinto coach Francesco Tardioli, che non nasconde le alte aspettative per il match di domenica: “Affronteremo la gara di domenica con la convinzione di avere tutte le carte in regola per passare il turno. Ovvio che dopo la sconfitta in Gara 2 c’è un po’ di rammarico, ma non abbiamo perso di vista l’obiettivo e il percorso che stiamo facendo per raggiungerlo. Perdere al tie break a Castellana Grotte non è di per sé un risultato negativo, perché il campo è ostico e la squadra è forte e ben allenata. Dobbiamo prendere ciò che di buono abbiamo fatto nelle prime due gare e guardare avanti, consci che possiamo crescere ancora. Domenica sarà una partita da dentro o fuori, diversa da tutte quelle che abbiamo giocato fino ad ora. Dovremo interpretarla nel modo giusto rimanendo calmi nei momenti difficili. Soprattutto dovremo essere bravi a vincerla”.

Parole che caricano ulteriormente una squadra e un ambiente già in grande fermento per questa Gara 3. Si annuncia un Palarota esaurito in ogni ordine di posto, con i tifosi della Brigata Scialò e quelli della tribuna principale pronti a sostenere i ragazzi dal primo all’ultimo pallone. Una cornice che ha fatto la differenza in Gara 1 e che vuole farla di nuovo nella ‘bella’. Ma è ovvio che in campo ci andranno loro, i giocatori della Monini Marconi, che hanno già resettato quanto successo in Gara 2 e affilato le armi per la battaglia sportiva in programma domenica.

Gli allenamenti sono ripresi infatti a ritmi altissimi sotto gli occhi della dirigenza e del DS Niccolò Lattanzi, che commenta: “Nessuno pensava di andare a Castellana Grotte a fare una passeggiata, vincere lì è davvero molto complicato. Ce la siamo giocata fino all’ultimo e abbiamo perso per 3 palloni, questo mi fa pensare che la squadra c’è ed è unita, così come lo staff che lavora dentro e fuori dal campo. Grazie al lavoro di tutti abbiamo raddrizzato una stagione difficile, arrivando per altro secondi nel girone dopo aver rischiato di perdere i playoff. Ora c’è un match da dentro o fuori, uno di quelli che tutti sognano di giocare di fronte al proprio pubblico. Mi aspetto un Palarota strapieno e una squadra che giochi dal primo all’ultimo pallone col coltello tra i denti, sempre consapevole della propria forza ma anche del valore dell’avversario. Credo che sarà un match dagli alti contenuti tecnici ed emotivi e sono convinto che lo affronteremo col giusto atteggiamento”.

L’appuntamento, assolutamente da non perdere, è per domenica 14 aprile alle ore 18. I biglietti sono in vendita presso il negozio Box 25 in Piazza Vittoria oppure online al sito www.ticketitalia.com. Nel giorno del match sarà aperto, solo nel pomeriggio, anche il botteghino del Palarota.