Monini Marconi di nuovo padrona del proprio destino, Padura Diaz “vogliamo ancora di più”

willy esultanza

L’opposto italo-cubano è stato il mattatore del match contro Reggio con un pazzesco 73% di efficienza in attacco. Il tecnico Tardioli “Bravi i ragazzi ma tra una settimana c’è un altro esame da non fallire”

Con la bella vittoria su Reggio Emilia la Monini Marconi torna padrona del proprio destino a 4 giornate dal termine del girone bianco. Gli uomini di coach Tardioli hanno disputato una prova solida, soprattutto sono usciti dal tunnel (letteralmente, visto che tra il secondo e il terzo set il tecnico li ha richiamati negli spogliatoi) con le facce giuste e la voglia di portare a casa il bottino pieno. Più volte nel corso della stagione, dopo un primo set ben approcciato e magari vinto, gli oleari hanno subito le rimonte avversarie senza la capacità di reagire. Contro Reggio, al contrario, la reazione è stata veemente.

Mattatore della serata l’opposto Willy Padura Diaz, autore di 25 punti con un pazzesco 73% di efficienza in attacco. “Abbiamo dato tutto stasera – raccontava a caldo -, ci siamo allenati a mille perché sapevamo di non avere alternative alla vittoria. Dopo il secondo set ci siamo rialzati e non abbiamo mai mollato, dimostrando tutto il nostro carattere. E per le ultime 4 partite possiamo ancora migliorare lavorando sulle cose che non hanno funzionato fino ad ora. Emotivamente siamo adesso molto carichi ma vogliamo di più, ora sappiamo accettare l’errore e migliorare tutti insieme dandoci una mano”.

Le ultime 4 “finali” da disputare saranno nell’ordine Leverano e Lamezia in trasferta, Lupi di Santa Croce in casa e Potenza Picena di nuovo fuori. 12 pesantissimi punti in palio per coronare, per il terzo campionato consecutivo, l’obiettivo playoff, ed assicurarsi un posto nella prossima Serie A2. Ora la classifica dice quarto posto a meno uno da Reggio Emilia e più due su Potenza Picena. Per non doversi giocare tutto nello scontro diretto all’ultima giornata bisognerà evitare di fare calcoli e mettere in campo quel carattere che domenica si è visto per lunghi tratti, e che anche il pubblico ha apprezzato cantando e incoraggiando i propri beniamini dall’inizio alla fine.

Anche Francesco Tardioli sottolinea la buona prova dei suoi, ma allo stesso tempo tiene i piedi ben saldi a terra: “Non posso che elogiare i ragazzi, abbiamo avuto la conferma che la strada imboccata è quella giusta. Ora però inizia la parte difficile, quella di migliorare ancora giorno dopo giorno e partita dopo partita. Una vittoria come quella contro Reggio da consapevolezze importanti, ma tra meno di una settimana ci sarà un altro esame difficile che dovremo superare positivamente. C’è ancora tanto da lavorare”.

Gli allenamenti riprenderanno oggi con una seduta in sala pesi e una tecnica al Palarota. Tra appuntamenti mattutini e serali si arriverà fino a venerdì, nella prima mattinata di sabato la truppa partirà alla volta di Leverano. Il match è previsto per domenica 10 marzo con prima battuta alle ore 18.

HIGHLIGHT SPOLETO – REGGIO

INTERVISTA PADURA DIAZ