La Monini Marconi sfida Macerata al Palarota, coach Monti “mi aspetto una reazione”

monti time out

“Mi aspetto una reazione importante della squadra, voglio capire fino a che punto abbiamo voglia di provare a dare una svolta alla stagione”. Queste le parole di Luca Monti alla vigilia del match di campionato contro la Menghi Shoes Macerata, che per la Monini Marconi arriva in un momento abbastanza delicato. Dopo le 6 vittorie consecutive, infatti, gli oleari hanno accusato due bruschi stop. Uno in Coppa Italia, pur contro un’avversaria di alto rango come Bergamo che poi ha battuto anche Mondovì ed è volata in finale. L’altro, più pesante, in campionato contro Livorno, uno 0-3 che ha fatto male anche per il modo in cui è maturato.

Serve una reazione - Quello di domenica diventa quindi un banco di prova molto importante per saggiare le reali ambizioni di questa squadra, in cui coach Monti crede ancora molto ma che ha bisogno di trovare al più presto una continuità di gioco e risultati. “Macerata è una squadra che gioca bene e che abbina giocatori esperti a giovani di qualità – prosegue Monti –, non sarà quindi facile batterli. Noi però dobbiamo assolutamente uscire da questa impasse che ci siamo creati un po’ da soli e mi auguro di vedere una reazione da parte dei miei giocatori, una reazione anche di nervi che nelle ultime partite ci è mancata”.

L’avversario - E allora conosciamo meglio questa Menghi Shoes di coach Pasquale Bosco che può contare sull’attaccante più prolifico del campionato di A2, quell’Igor Tiurin che in 16 partite ha messo a terra ben 410 punti e che ha nel servizio in salto una delle sue armi migliori. Il capitano della squadra marchigiana è l’eterno Cristian Casoli, che proprio domenica compirà 44 anni ma non ha alcuna intenzione di lasciare il taraflex. Con lui in posto 4 dovrebbe giocare uno tra Nasari e Tartaglione, mentre al centro ci sono l’ex Sir Franceschini e Bussolari. Il regista dei biancoverdi è Pierpaolo Partenio, ex di Trento e Lube, un palleggiatore dalle indubbie qualità tecniche.

Solidarietà - Domenica al Palarota non ci sarà solo sport, ma anche solidarietà grazie all’iniziativa promossa dal Rotaract Club di Spoleto “La solitudine è solo una sensazione”. Durante il riscaldamento pre gara i giocatori della Monini Marconi indosseranno delle magliette legate proprio a questo progetto, che saranno poi firmate dagli stessi atleti e messe in palio per la lotteria. I biglietti verranno venduti durante la partita e saranno estratti al termine dell’incontro. Il ricavato sarà interamente devoluto al progetto in questione, grazie al quale il Rotaract Club Spoleto riesce a dare un sostegno concreto ad associazioni che si occupano di fornire assistenza a persone con disturbi psicologici che possono condurre alla depressione. L’obiettivo principale dell’iniziativa è quindi la sensibilizzazione su queste tematiche.

Tutti al palazzetto - Per una grande serata di sport e solidarietà l’appuntamento è domenica 27 gennaio alle 18 al Palarota di Piazza d’Armi. All’andata il match finì 3-0 per la Monini Marconi, che sfoderò una delle migliori prestazioni stagionali. L’augurio è di replicare una prestazione di quel genere per ritrovare gioco e fiducia. Probabile, per altro, il torno nella tribuna B del tifo organizzato, che sta già preparando cori e striscioni per la squadra e la città di Spoleto.