La Monini Marconi rinuncia alla Serie A, si ripartirà dal settore giovanile

logo-mmv

Aggiornamento ore 19.14 - La Monini Marconi smentisce categoricamente le notizie riportate nell’articolo pubblicato dalla testata online Pianetavolley.net, secondo cui la decisione di rinunciare alla Serie A sarebbe stata motivata, tra le altre cose, dalla mancanza di fiducia del main sponsor Monini nei confronti dei suoi più stretti collaboratori. Il comunicato ufficiale ha chiarito perfettamente le motivazioni di tale scelta, non sono mai stati menzionati temi quali “fiducia” o “entusiasmo”. Pertanto la notizia riportata da Pianetavolley è da considerarsi priva di ogni fondamento, la società si riserva la possibilità di tutelare la propria immagine nelle sedi competenti.

—————–

La Monini Marconi Spoleto non prenderà parte al prossimo campionato di Serie A Credem Banca. Le difficoltà nel reperire imprenditori disponibili a dare sostegno economico al main sponsor, unite all’annoso problema della mancanza di un Palasport adeguato al livello della Serie A, hanno condotto la proprietà a prendere questa dolorosa, ma necessaria decisione.

Una decisione che non farà venir meno l’impegno della famiglia Monini nel mondo della pallavolo a Spoleto. La società ripartirà infatti con un nuovo progetto da quell’attività giovanile, sia maschile che femminile, che rappresenta il fulcro della pianificazione avviata qualche anno fa, nonché il vero motore della promozione sportiva nella città di Spoleto.

Da parte del main sponsor Zefferino Monini e della presidentessa Vincenza Mari arrivano i più sinceri e sentiti ringraziamenti per tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito al raggiungimento degli straordinari successi costruiti nelle ultime stagioni, culminati con due storiche finali playoff per la promozione in SuperLega, oltre ovviamente agli splendidi tifosi che hanno sempre seguito la squadra con passione e correttezza.