Cuore e grinta, questa Monini Marconi comincia a divertirsi. Ma si può ancora migliorare

zoppellari

Con l’obiettivo minimo dei playoff promozione raggiunto matematicamente, la Monini Marconi riprenderà oggi gli allenamenti per provare a centrare un piazzamento diverso dal quarto ed evitare così lo spauracchio Piacenza. La squadra vista in campo domenica autorizza a coltivare sogni importanti. Contro i Lupi, che pure sono apparsi abbastanza sottotono, è arrivata una delle prestazioni più convincenti dell’anno.

Zoppe MVP - Tra i principali artefici c’è Francesco Zoppellari, votato MVP del match: “Siamo stati davvero bravi contro i Lupi, abbiamo giocato con intensità senza mai abbassare il ritmo. Cercheremo di ripeterci nell’ultima di regular season contro Potenza Picena, anche perché è da parecchio tempo che non riusciamo ad essere convincenti in trasferta. Credo sia l’occasione buona per sbloccarci e far vedere quanto valiamo anche lontano dal Palarota”. Zoppe ha giocato domenica su livelli altissimi distribuendo equamente, e in modo sempre imprevedibile, il pallone a tutti i suoi attaccanti. “Dopo un periodo complicato – prosegue – ora mi sento bene, devo dire grazie allo staff e ai miei compagni di squadra per il supporto che mi hanno sempre dimostrato”.

Casa e trasferta – Da quando coach Francesco Tardioli siede in panchina, il rendimento in casa della Monini Marconi è stato perfetto: 3 vittorie su 3 e un solo set lasciato agli avversari (in particolare a Reggio Emilia). Lontano dal Palarota, invece, la squadra ha fatto più fatica. Ha perso a Brescia, poi al tie break a Leverano e infine ha vinto, pur soffrendo molto, a Lamezia in 4 set. Si lavorerà quindi per limare questa differenza di rendimento e rendere questa Monini Marconi cinica e spietata in qualsiasi palasport vada a giocare.

I numeri - Come già accennato, prove come quelle di domenica coi Lupi rappresentano un’iniezione di fiducia importante. Tutti le bocche da fuoco hanno attaccato oltre il 50% di positività (addirittura sopra il 70 Mariano, Zamagni e Aguenier, che ci ha messo anche 5 muri punto). Anche la ricezione ha funzionato a dovere con la positiva al 50% e la perfetta vicina al 40. Soprattutto ha funzionato l’atteggiamento dei ragazzi in campo, il cuore e la grinta che ci hanno messo dall’inizio alla fine e che a più riprese ha esaltato il pubblico.

Verdetti - L’ultima giornata del girone bianco decreterà la griglia di partenza dei playoff promozione. La Monini è attualmente quarta ma potrebbe addirittura finire seconda se vincesse a Potenza Picena e Reggio Emilia e Brescia dovessero lasciare punti rispettivamente a Roma e con Mondovì in casa. Le prime tre posizioni sono invece già delineate nel girone blu, dominato da Piacenza con Bergamo e Castellana Grotte a seguire. Manca da assegnare il quarto posto con Cantù (47 punti), favorita su Gioia del Colle (46) e Ortona (45).

INTERVISTA ZOPPELLARI

AZIONI SALIENTI