Ad Ortona grande prova di squadra, ora c’è una semifinale da conquistare!

galliani zamagni

Numeri importanti per gli oleari nella gara vinta 3-0 in Abruzzo, mercoledì si torna al Palarota contro i Lupi di Santa Croce per conquistare l’accesso alle semifinali di Coppa Italia

Difficile dire se sia stata o meno la miglior prestazione della stagione, vero è che ad Ortona ha funzionato tutto alla perfezione e la Monini Marconi ha portato a casa con merito tre punti pesanti. La ricezione ha messo Corvetta nelle condizioni di variare il gioco a suo piacimento e mettere in ritmo tutti gli attaccanti, la correlazione muro-difesa ha fatto il resto. Numeri importanti quelli degli oleari con un 60% complessivo di positività in attacco e ben 11 muri punto, fondamentale nel quale si è esaltato Matteo Zamagni che ha chiuso con 14 punti totali (80% in attacco) di cui 6 proprio a muro.

La voglia di Zama - “La partita di Ortona è stata l’ennesimo dimostrazione della forza di questa squadra – racconta Zama – dimostrazione di concentrazione, voglia di vincere e determinazione. Non è mai semplice vincere fuori casa, noi ci siamo riusciti alla grandissima e questo ci da tanta forza per affrontare la partita di Coppa Italia di mercoledì contro Santa Croce. Ci arriviamo nelle migliori condizioni fisiche e mentali, non sarà una gara semplice perché loro sono in un ottimo momento di forma ma giocando in casa e potendo contare sul meraviglioso pubblico del Palarota questa per noi diventa un’occasione davvero ghiotta per passare il turno e approdare in semifinale”.

Il Gallo alza la cresta - Sulla stessa lunghezza d’onda di Zamagni c’è il ‘Gallo’ Andrea Galliani, best scorer in quel di Ortona con la bellezza di 17 palloni vincenti in 3 set e un sontuoso 70% di positività. “Abbiamo gestito al meglio la partita in tutti i fondamentali – afferma il Gallo –, non è da tutti vincere 3-0 in quel palazzetto, lo so per esperienza perché 4 anni fa vestivo proprio quella maglia. Questa vittoria ci deve dare serenità e certezze per giocare a testa alta mercoledì in Coppa Italia contro i Lupi di Santa Croce”.

I Lupi - Non un avversario qualunque per coach Riccardo Provvedi, che proprio su quella panchina nel 2004/2005 vinse campionato e, guarda caso, Coppa Italia di A2. Non una partita qualunque, soprattutto, per lo stato di grazia che sta attraversando la Kemas Lamipel, 5 vittorie nelle ultime 5 gare di campionato e un opposto, Wagner Pereira, da 64 punti nelle ultime due. Coach Totire ha recuperato anche l’altro brasiliano, il martello Hage, e dovrebbe quindi arrivare al Palarota con l’intera rosa a disposizione, compreso l’ex di turno Mirko Miscione che torna a Spoleto da avversario in una gara ufficiale dopo l’apparizione nell’amichevole di questa estate.

Serve un grande tifo - Ci sono tutti gli ingredienti per un grande match che entrambe le squadre vorranno vincere per guadagnare un posto nelle “magnifiche quattro” e rimanere quindi in corsa per la finalissima di Bari a fine gennaio. La Coppa Italia è un obiettivo importante che la Monini Marconi non vuole assolutamente mollare senza aver combattuto con tutte le proprie forze, ci sarà bisogno del grande pubblico del Palarota per spingere i ragazzi di Provvedi ad una vittoria importantissima. L’appuntamento è per mercoledì 29 alle ore 20.20, biglietti in vendita presso il negozio Box 25 e su internet al sito www.ticketitalia.com, o direttamente al botteghino del palazzetto nel giorno del match.